Banche e assicurazioni

1. Responsabilità in solido delle banche di tutti gli strumenti onerosi finanziari per il pagamento delle transizioni (assegni bancari, carte di credito, ecc.).

2. Facilitazioni per l’accesso al credito per le pmi sane, con snellimento di tempi e procedure.

3. Obbligo di assicurare i titolari di mutui anche per i casi di premorienza e grave invalidità, a costi accettabili.

4. Rc auto, abbassamento delle tariffe per i meritevoli (prima classe) e innalzamento per i disattenti, adeguamento in base all’effettivo chilometraggio percorso.

5. Le polizze pensionistiche e fondi pensioni dovranno obbligatoriamente essere investiti in titoli di stato assicurando un capitale minimo garantito. Ogni minusvalenza sarà coperta dalla compagnia e non dall’assicurato.

6. Certezza e velocità nei risarcimenti. Severe sanzioni per truffe con sospensione della patente fino a un anno su falsi incidenti accertati.

Abbattimento dei costi statali per almeno 50 miliardi di euro a seguito della ristrutturazione del sistema istituzionale basato sulla eccessiva proliferazione della rappresentanza assembleare periferica e centrale. Riconversione dei posti di lavoro pubblici in ambiti produttivi dello stato ( es. società per lo sviluppo delle energie rinnovabili) e ricollocamento in ambito di joint-venture pubblicoprivato. Valorizzazione di ruoli e mansioni nel settore della Pubblica Amministrazione volte al miglioramento del servizio reso al cittadino e al graduale aumento degli standard di soddisfacimento.
Criteri basati sul merito, sulla qualità del servizio offerto, sulla corretta e leale collaborazione.