Ricchiuti (P.P.I.)-“Slogan elettorali e realtà quotidiana… due mondi distanti”

Troppo facile – dichiara Lino Ricchiuti presidente nazionale del movimento Popolo Partite Iva – fare campagna elettorale dicendo abbassiamo le tasse .
Poi parli con colleghi lavoratori autonomi , quelli che ancora ragionano non per partito preso , ma con la propria testa e ti dicono che ogni giorno di tutto si parla tranne di quello che accade nella economia locale , quella spicciola, quella sulla quale milioni di piccole partite iva ogni giorno devono fare i conti .

Già , i provvedimenti che servono sono proprio quelli “terra terra”. Quelle che per capirci ci sfibrano ogni giorno , ma che se non ci sei dentro non puoi capirle.
Facciamo un esempio (altrimenti si parla di aria fritta).

Tu e il tuo commercialista avete seguito puntualmente le regole che la macchina statalese  ti ha imposto, ma poi vuoi o non vuoi un accertamento puó sempre capitare.. e da lí a passare al contenzioso vero e proprio é un attimo.

Il rischio, purtroppo, é che bisogna aspettare anni affinché la giustizia tributaria faccia il suo corso, ma comunque dovrai pagare le spese di difesa dato che commercialista e avvocato tributarista vanno pagati in ogni caso, che tu abbia ragione o meno, e spesso a prescindere dalla bravura di chi ti assiste. E questo non prima di aver pagato un terzo per poter contestare (follia pura … paga e poi puoi difenderti), e questo ovviamente in aggiunta agli oneri dei vari consulenti.
Ma mettiamo che vai in commissione tributaria provinciale e VINCI .. finita ? Macchè ! L’ente forte di una sfilza di avvocati che paghi sempre tu con la fiscalità generale , va avanti fino alla cassazione con la speranza che nel frattempo fallisci e non hai più soldi per continuare la lite.
Avevamo proposto per sanare questa situazione che  se il contribuente vince il primo grado di giudizio , nessun ente dovrebbe poter fare appello , il contrario si , condannando l’ufficio alle spese con nota di demerito verso la stessa agenzia ( accumulando tot note di demerito il responsabile dell’ufficio viene trasferito in altra regione … voglio vedere in quanti sarebbero disposti ancora a fare accertamenti adminchiam sapendo che sarebbero spediti in altri luoghi ben distanti).
E’ populismo dire che se a un contribuente, un giudice in nome del popolo italiano gli da ragione , l’ente non dovrebbe opporsi ? Proposta presa in considerazione dai gialloverdi ? Macchè !!

Ce ne sarebbero altri di esempi – conclude Ricchiuti – per ora mi fermo a questo.